Author Archives: Manuel Durando

Riso solidale per Natale

Anche quest’anno anno vi proponiamo per il prossimo Natale un regalo solidale: 1 kg di riso per sostenere il progetto di costruzione della “Rupert Children Home” in Tanzania in collaborazione con Padre Joseph.
Il riso Carnaroli dell’Azienda del Falasco (Casalbeltrame – Novara) è in confezione sottovuoto, in sacchetti realizzati dalle donne indiane del Tamil.
Il prezzo è di 6€ al kg.Chiediamo la vostra collaborazione: ci potete aiutare comprando il riso, vendendolo nel vostro paese, proponendolo ai vostri amici o nel vostro luogo di lavoro, aiutandoci nelle nostre bancarelle.
Se siete disponibili a collaborare alla nostra raccolta fondi contattateci ai numeri 0172 691543 oppure 347 9516280, grazie!

Storie a lieto fine dall’India

“Reshma è una ragazzina di 14 anni con un passato di sofferenze alle spalle: viveva elemosinando sulla strada alla periferia di Hubli con i suoi genitori, che avevano venduto il suo fratellino, il che le aveva procurato un dolore terribile. Raccolta da Sr Irene è stata accolta nella boarding school Shanti Pragati (la prima scuola realizzata da Insieme per l’India per accogliere ed istruire bambini di strada). Vista la sua intelligenza e la sua fortissima motivazione allo studio nel giro di poco tempo ha imparato a leggere e scrivere. Nel corrente anno scolastico è stata trasferita nella English Medium School di Hubli, nella VII classe, bruciando tutte le tappe e superando i suoi compagni di classe che hanno frequentato regolarmente.
Per lei si prospetta un futuro radioso; conosciuta la sua storia, Insieme per l’India la sosterrà con immenso piacere.
Il suo grande sogno: ritrovare il fratellino.
Una storia a lieto fine per una bambina che fino a poco tempo fa era senza speranza.
Un bell’esempio per gli studenti svogliati!”

 

“Neelava è una ragazzina tredicenne arrivata alla boarding school Shanti Pragati, accompagnata dai vicini di casa.
Sottoposta a terribili vessazioni da parte dei suoi genitori e presto costretta ad un matrimonio combinato, era stata prelevata dai suoi zii, che avevano visto in lei la perfetta schiava di casa. A suon di botte, lavorava incessantemente, lei che sognava di andare a scuola. Impietositi dalle sofferenze inflitte alla bambina, alcuni vicini di casa, sentito dire che Sr Irene accoglie i bambini abandonati, gliel’hanno consegnata. Anche lei come Reshma è molto brava a scuola ed ora, raggiunta la serenità, frequenta la VII classe nella English Medium School di Hubli.
Ci prenderemo anche cura di lei, se lo merita!”